Mercoledì, 28 Settembre 2022 12:54

7.0 Le Origini: la grappa che incontra Ferraris Agricola e Mazzetti d’Altavilla

La grappa Origini porta con sé un progetto più grande, atto a valorizzare il Monferrato e la sua Storia.

Sono queste le parole di Luca Ferraris che racchiudono il senso e il valore più profondo di 7.0 Le Origini. Si tratta di un progetto e di una nuova grappa, Riserva, realizzata da Mazzetti d’Altavilla, nata a partire dalla distillazione di vinacce provenienti dalla storica Vigna del Parroco. 

7 come le generazioni dei “Distillatori Mazzetti d’Altavilla” e i Comuni nei quali maturano le uve di Ruchè di Castagnole Monferrato. 0 i chilometri percorsi dalle vinacce di Ruchè per raggiungere la Grapperia così ridotto è anche l’impatto ambientale della produzione grazie all’uso di fonti energetiche rinnovabili.

Sono contento, entusiasta, di aver sigillato un patto di fiducia con Mazzetti d’Altavilla. Credo infatti che la sinergia e la collaborazione tra aziende e imprenditori sia il migliore strumento per divulgare la cultura di un territorio e le sue peculiarità.

Luca Ferraris, infatti, da sempre, sostiene il valore che, non solo si moltiplica, ma si potenzia, del Monferrato nel momento in cui le aziende e i produttori fanno rete, sostenendo, le naturali peculiarità del territorio, come il Ruchè. 

La nuova grappa è prodotta in serie numerata e in veste millesimata (annata 2019) e con un grado alcolico (44%) che rimanda al parallelo in cui sorge esattamente il vigneto a Castagnole Monferrato.

Sarà possibile assaggiare 7.0 Le Origini in occasione di Vignale in Danza venerdì 21 ottobre. Per l’occasione, sarà presente anche Ferraris Agricola con i suoi vini durante la cena presso il ristorante Materia Prima. 

Letto 121 volte